La Kriss sta guardando oltre il muro e ha iniziato a sentirsi con uomini conosciuti sul sito di incontri (parte II)

il

Eravamo rimasti che la Kriss, che sarei io, era in preda all’ansia da prestazione o da risposta e chattava qua e là sul sito di incontri; ora ha capito qualcosa in più e ha iniziato a sentirsi con qualcuno più o meno selezionato.

Ma proseguite la lettura e vi svelerò le strategie che ho appreso in ben 10 giorni di frequentazione dei siti di incontri (mi auto prendo per i fondelli, lo scrivo chiaro altrimenti qualcuno potrebbe credere che mi reputo esperta così dalla sera alla mattina) e uso il plurale intenzionalmente, in quanto ho capito che è stata inutile la mia ricerca per selezionare il più adatto dei siti, dato che sono diversi connessi sotto allo stesso ombrello.

Stare online? il meno possibile, grazie

Ho capito che una donna online è tipo miele per un orsetto puccioso, sicché mi connetto raramente di sera, assolutamente non di venerdì o sabato sera, solitamente evito i weekend: sono gli orari più popolati.

Mi connetto al volo in orari a ufo, do un’occhiata in giro ai profili che hanno visitato il mio profilo, leggo i messaggi, rispondo ai messaggi ma non a tutti, e veloce veloce mi stacco.

Il tutto dura non più di 5 minuti ma non è difficile che, in quel lasso di tempo, vedendomi online qualcuno provi ad attaccare bottone.

Andiamo a chattare fuori da qua, per favore

Trovato un profilo appetibile, dopo averlo visionato e scansionato attivando la skill “leggi tra le righe“, si chatta un po’ su sito di incontri.

Se la personal sembra interessante , ci si scambia il nickname di Telegram, che è un app che permette di chattare, chiamarsi e videochiamarsi, senza condividere il proprio numero di telefono, un vero affare!

A quel punto scatta la sfida, vediamo cosa mi dicono, di cosa parlano: sulla chat concedo loro il beneficio del dubbio, perché il mezzo non aiuta, ma il passo successivo è spesso decisivo.

Cosa ne dici se ti chiamo?

Dato che sono personalmente sensibile e attenta alla voce di un uomo, scatta presto la richiesta: “ti chiamo?” ed è lì che si vede chi ha le palle e chi è un provolone. Sono spigliati? sono spiritosi o seri? hanno una voce stridula o una voce calma? e soprattutto… cosa diavolo mi dicono?

Sì, lo ammetto, mi sto divertendo un sacco!

Mi dispiace, sei eliminato/a

Durante questo percorso ce ne sono alcuni che, di punto in bianco, scompaiono, mentre altri vengono inesorabilmente eliminati.

Al momento i motivi di eliminazione immediata da parte mia sono stati:

  1. Troppo giovani o troppo vecchi o troppo lontani. Lasciamo perdere subito, che ne dici?
  2. Non sono vaccinati. E scusa cosa ci dovrei fare con te che manco puoi entrare in un bar a prenderti un caffè o un aperitivo? se ti devo portare a spasso tipo cagnolino, appunto, prendo un cagnolino che so per certo essere affettuoso.
  3. Non sanno cosa dirmi. Oppure chiedono diretto diretto di prenderci un caffè senza manco conoscerci un minimo e io reputo vogliano immediatamente trombare e se avevo questa intenzione mi iscrivevo a Tinder, mica a un sito di incontri a pagamento.
  4. Non sono chiari sul lavoro che svolgono o sulla vita che fanno. Voglio dire, se fai l’agente segreto avrai sicuramente una copertura, diversamente perché non lo dici? forse ti vergogni del tuo lavoro? o più probabile sei sposato. In entrambi i casi non fai per me.

Al momento mi sto divertendo, ma ho deciso che prima di incontrare qualcuno ci parlo per un po’ al telefono, anche qualche settimana, perché non vorrei accettare di prendere un caffè con un tizio e andare fino a Bologna e poi scoprire che, se non ci fossero stati i negozi aperti e i saldi, sarebbe stato tutto tempo perso.

Quindi la parola d’ordine è CAUTELA e al primo mah.. che mi sovviene passo oltre!

Considerazione estemporanea

Alla fine conoscere uomini tramite un sito di incontri è ancora più pratico di quando decenni fa ci si conosceva nei locali.

L’essere online di oggi equivale a stare a bordo pista in discoteca di 30 anni fa; l’andare a chattare su Telegram, equivale all’uscire dal locale per fumarsi una sigaretta in santa pace. Con la differenza che ti risparmi gli sguardi lascivi o, peggio, i goffi approcci sessuali, quando non sono molestie.

Sì, il mondo è un brutto posto, non è che ora che sto su un sito di incontri l’ho dimenticato: rimango la stessa cinica malfidata stronza di prima, ma curiosa.

Vediamo cosa ne esce…

25 commenti Aggiungi il tuo

  1. @SinusRoris ha detto:

    Ustia! Di questo passo pubblicherai una “guida multifunzionale per frequentazioni urbane” … mi piace! Sera Kriss! Ormai ne sai più di me 🤣🤣🤣🤦🏻‍♀️

    Piace a 2 people

    1. Kriss ha detto:

      ho seguito i consigli della migliore 🤭🤭🤭🤭 e poi imparo in fretta 🤷🏽‍♀️🤷🏽‍♀️🤷🏽‍♀️

      Piace a 1 persona

      1. @SinusRoris ha detto:

        🤭🤭🤭🤭😬

        Piace a 1 persona

  2. Martina ha detto:

    AHAHAHAHA mitica. Volevo fare un articolo su Tinder, ma mi hai preceduta. Aspetterò il week end, prima debbo avere un po’ di casi umani 😂😂😂😂😂

    Piace a 2 people

    1. Kriss ha detto:

      sono tutti strapieni di casi umani!!!!

      Piace a 1 persona

      1. Martina ha detto:

        🤣🤣🤣🤣🤣

        Piace a 1 persona

  3. LatteScaduto ha detto:

    Purtroppo o per fortuna finora non ho mai avuto necessità/desiderio di usare siti di incontri (ho conosciuto una donna tramite internet ma non si trattava di un sito appositamente studiato).
    Mi piacerebbe provare, giusto per non morire senza aver provato anche questo, ma da quel che sento… penso siano stracolmi di morti di fica, persone strane e sfigati vari.
    Riguardo la tua strategia ritengo che sia la migliore, ma con un solo appunto: personalmente non trascinerei COSI’ TANTO A LUNGO la fase delle sole telefonate. Andiamo, un caffè veloce non mi sembra chissà cosa.

    Piace a 1 persona

    1. Kriss ha detto:

      raccolgo il consiglio, in effetti non la tiro così lunga, diciamo che buttarsi al buio non è mai una buona strategia

      Piace a 1 persona

      1. Pellegrina ha detto:

        Ma infatti quel che volevo dire è proprio che un caffè non -dovrebbe- esser niente di che, ma che un minimo di scambio prima di incontrarsi è opportuno.

        Piace a 2 people

      2. Kriss ha detto:

        se non vuoi perdere tempo dopo un minimo di scambio prima è obbligo

        "Mi piace"

    2. Pellegrina ha detto:

      Ma sai non è tanto che un caffè sia chissà cosa. È l’insistenza che può comportare dopo e durante che può diventare seccante quando l’interesse non è reciproco. Anche dieci minuti con un tipo che non ti dice niente e che non vuoi scaricare in malo modo possono essere imbarazzanti. Più per una donna che per un uomo, in effetti.

      Piace a 1 persona

      1. Kriss ha detto:

        dopo un caffè o un paio di telefonate non ci si sente mica vincolati, se la cosa non va si chiude lì e pace
        🤷🏽‍♀️

        "Mi piace"

      2. LatteScaduto ha detto:

        Fossi una donna cercherei prima di capire se è un tipo “strano”, cioè un morto di fica insistente, un depresso con scatti d’ira, un collezionista di ossa 😀 e cose del genere.
        Poi un caffè in un luogo molti frequentato e senza fargli capire dove abito, si può fare tranquillamente.

        Piace a 1 persona

      3. Kriss ha detto:

        senza manco conoscere il mio cognome inoltre!!

        Piace a 1 persona

      4. Kriss ha detto:

        e comunque i morti di f**a li riconosci subito ad essere onesta 🤷🏽‍♀️

        Piace a 1 persona

      5. LatteScaduto ha detto:

        Senti, ma… non che al momento mi servano queste info, ma non si sa mai: personalmente se dovessi far uso di questi siti, vista l’enorme concorrenza, cercherei di puntare sulle mie caratteristiche più… “interiori”, cioè descriverei il mio stile e filosofia di vita e i miei hobbies in un modo più…”magico” e non banale come fanno tutti. Cioè punterei ad emozionare già solo nella descrizione (emozionare chi è in compatibile con questo tipo di emozioni, ovviamente).
        In un mondo dove c’è una tremenda concorrenza cinese, l’imprenditore italiano deve puntare su altri aspetti tipo la qualità e i servizi.

        Piace a 1 persona

      6. Kriss ha detto:

        guarda non saprei francamente. io punterei sulla sincerità

        Piace a 1 persona

  4. Pellegrina ha detto:

    Si’, pero’ che tristezza andare a ballare perché ti piace, anche aperta a incontrare gente interessante e in primis interessata a quel che si fa là dove si è, cioè ballare, e trovare le frotte di maschi immobili, che non si scollano da bordo pista per non sudare perché del ballo non gliene importa nulla e sono semplicemente incapaci di corteggiarti in pista, di stabilire un contatto meno scontato delle parole banali per mezzo di una passione condivisa e divertente come il ballo! E ti fanno sentire come un pesce nell’acquario, oltretutto. Mai sopportato, che poi riuscire a parlarsi con quel caos è praticamente impossibile.
    Almeno online non ci sono altre distrazioni, diciamo.

    Piace a 1 persona

    1. Kriss ha detto:

      ecco, lì altro discorso!

      "Mi piace"

Rispondi a Kriss Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...