Kriss, come va?

Cristina come va? In generale? bene, grazie. Stasera? di merda, grazie. Ho mangiato dei gamberi favolosi in una pessima location, un ristorante costretto ad ospitare un performer che crede di sapere cantare quando, in realtà, ha ucciso nell’ordine Fabio Concato, Lucio Battisti e Santana. Ho ricevuto una notizia che, sebbene non inaspettata, rende credito ai…

Il bicchiere della staffa

Ora è tarda e sono attirata dalla musica. Mi siedo a bere l’ultimo calice di Sauvignon della giornata, prima di andare a riposare questo corpo e questa mente. Una ragazza con un capelli a falda larga intona canzoni folk con la sua voce calda; la accompagna la chitarra acustica di un giovane. Sono entrambi molto…

Ho preso tutto? Cosa ho dimenticato di fare?

Dunque, faccio mente locale sulle robe che assolutamente non devo dimenticare di portare in viaggio e, al contempo, l’elenco delle cose che devo fare in casa prima di inforcare l’autostrada e dire ciao ciao ai figli. Lo ammetto, le partenze mi mettono sempre un po’ alla prova perché la Kriss-organizzatrice non riesce proprio a mettersi…

Fine del singhiozzo

Sottotitolo: inizio delle ferie (per davvero) Oggi ho fatto l’ultimo giro in ufficio “a singhiozzo” e da questo momento mi posso considerare veramente in ferie. Ho preso fuori dall’armadio il mio borsone a rotelle, il gatto ci sta già dormendo sopra, ho recuperato lo zainetto e iniziato a pensare a grandi linee cosa portarmi. Intendo…

A singhiozzo

Da oggi lavoro a singhiozzo. Che cosa significa? bella domanda! Significa che da oggi sono in ferie, ma sono d’accordo di finire un paio di cose e metterne avanti un altro paio. Si tratta di lavoro che mi ritrovo al rientro e, dato che nessuno lo fa al posto mio, meglio farlo per bene ora…

Parigi, il Centro Pompidou e gli amori impossibili

Se non ricordo male era il 1994 e io investivo i miei primi guadagni in un viaggio di 10 giorni a Parigi con un’amica. Ero giovane, non ero mai stata all’estero, manco parlavo francese, ma decisi di partire e fu un’esperienza stupenda. Uno degli ultimi giorni di vacanza, era estate, agosto pieno, io e la…

Desideri post pandemia

E’ troppo da psicopatica prenotare alberghi per destinazioni suggestive sperando che nel giro di 2 o 3 settimane si possa di nuovo viaggiare? è così pazzesco sperare di essere presto al ristorante con chi amo ad alzare calici? è così sdolcinato desiderare nuovi abbracci? Avevo messo in conto che avrei trascorso molti mesi in bilico…

Ultimo regalo che mi ha fatto Trieste. Ultimo ultimo

Era quel tranquillo momento della sera quando la gente del giorno è già tornata a casa dal lavoro e la gente della notte deve ancora arrivare al Birdland. Dalla finestra dell’albergo guardava Broadway farsi viscida e buia sotto una pioggia indecisa. Si versò da bere e posò una pila di canzoni di Sinatra sul piatto…

In viaggio a Trieste

Scrivo questo post con lo stesso spirito con cui gli stagisti delle redazioni scrivono i coccodrilli per le persone, più o meno famose, che non sono in odore di morte: chissà se sarà pubblicato!?? Se sulla strada (della vita) non blocco la programmazione di questo post, significa che quando sarà pubblicato io sarò davanti al…