No way…

Non scrivo da un sacco e mi dispiace. Vorrei poter confessare che non scrivo perché trascorro i giorni a sognare e le notti a fare l’amore, ma non è così. Trascorro il giorno a lavorare pensare organizzare correre correggere e la notte crollo per 4 massimo 5 ore prima di ricominciare a pensare organizzare correre…

Trieste (again…)

Sabato ho preso un giorno di ferie e sono partita per Trieste. Esatto. Di nuovo. Questa volta, contrariamente a tutte le altre, non mi sono fermata al Castello Miramare prima di entrare in città e sono andata dritta a posare i bagagli in hotel e poi a passeggiare fino al Caffè Tommaseo, che è il…

Corsi e ricorsi social…

Ciclicamente sui social riemergono le stesse polemiche trite e ritrite che io, puntualmente, snobbo. Fatalità la polemica di ieri, anch’essa già masticata e digerita, riguardava un’esperienza che avevo giusto vissuto un’ora prima. Ma andiamo con ordine… Nel week-end ero a Milano, una fuga di 24 ore tra due festivi per cambiare aria, mangiare al mio…

Il bicchiere mezzo pieno

Rido. Rido perché penso a quello che ho, quindi rido. Ho un massaggio relax sul mio corpo e mi ha rigenerato. Ho un bicchiere di vino bianco, fermo e una bottiglia per riempirlo di nuovo quando avrò bevuto. Ho una cena deliziosa che stanno preparando di là in cucina per me. Ho un appuntamento per…

Pazze idee

Mi è salita la voglia di partire. Il trolley rosa scalpita. Da quando ho fatto il mio week end di compleanno a Firenze con le amiche, e poi accidenti mi è saltato il week end a Milano, ho ritirato il passaporto e ho iniziato a viaggiare con la testa. A gennaio sarò il Spagna, ma…

Kriss, come va?

Cristina come va? In generale? bene, grazie. Stasera? di merda, grazie. Ho mangiato dei gamberi favolosi in una pessima location, un ristorante costretto ad ospitare un performer che crede di sapere cantare quando, in realtà, ha ucciso nell’ordine Fabio Concato, Lucio Battisti e Santana. Ho ricevuto una notizia che, sebbene non inaspettata, rende credito ai…

Il bicchiere della staffa

Ora è tarda e sono attirata dalla musica. Mi siedo a bere l’ultimo calice di Sauvignon della giornata, prima di andare a riposare questo corpo e questa mente. Una ragazza con un capelli a falda larga intona canzoni folk con la sua voce calda; la accompagna la chitarra acustica di un giovane. Sono entrambi molto…

Ho preso tutto? Cosa ho dimenticato di fare?

Dunque, faccio mente locale sulle robe che assolutamente non devo dimenticare di portare in viaggio e, al contempo, l’elenco delle cose che devo fare in casa prima di inforcare l’autostrada e dire ciao ciao ai figli. Lo ammetto, le partenze mi mettono sempre un po’ alla prova perché la Kriss-organizzatrice non riesce proprio a mettersi…

Fine del singhiozzo

Sottotitolo: inizio delle ferie (per davvero) Oggi ho fatto l’ultimo giro in ufficio “a singhiozzo” e da questo momento mi posso considerare veramente in ferie. Ho preso fuori dall’armadio il mio borsone a rotelle, il gatto ci sta già dormendo sopra, ho recuperato lo zainetto e iniziato a pensare a grandi linee cosa portarmi. Intendo…