A singhiozzo

Da oggi lavoro a singhiozzo. Che cosa significa? bella domanda! Significa che da oggi sono in ferie, ma sono d’accordo di finire un paio di cose e metterne avanti un altro paio. Si tratta di lavoro che mi ritrovo al rientro e, dato che nessuno lo fa al posto mio, meglio farlo per bene ora…

Incasso da regina

Incasso, è una vita che incasso. La prima delusione ti scotta molto poi, man mano che si accumulano, ti scottano un pochino meno e sembra che sia normale, parte del gioco, ordinario, fisiologico, prendere sportellate in faccia (per non usare un’altra colorata, un po’ volgare ma estremamente efficace, metafora). E gli anni passano. Fino al…

.

Sono allo stremo delle forze. Lo faccio sempre, mi immolo fino all’ultimo alito di fiato e poi scoppio. Sono ben oltre il livello di sopportazione. Sono arrivata al punto in cui guardo indietro, invece che guardare avanti. Invece di pensare che tra 2 settimane sono in ferie, penso al lavoro che non ho fatto ieri….

Suonata come una campana

Cerco gli occhiali da sole quando li ho sul naso; le chiavi dell’auto quando le ho in mano. Dimentico la roba bagnata nella lavatrice tipo per due giorni e poi mi sorprendo della fatica che faccio a stirare. Mi metto a sbrinare il freezer alle dieci di sera, perché è da fare e ho tempo…

Redenzione

Ci sono persone che nei momenti di difficoltà ritrovano la fede e si avvicinano alla preghiera. Fa stare loro bene? ben per loro, ma non è il mio caso. In un momento in cui gli eventi non dipendono in alcun modo da me, contrariamente a chi si affida all’ignoto della religione, io prendo le distanze…

Che rumore fa la felicita?

Il risucchio del brodo dei tortellini… La risata di mio figlio che chiede un’altra coca cola… Una canzone cantata a squarciagola… Una danza improvvisata messa in scena nella mia cucina… Un dolce di compleanno passato dal finestrino dell’auto… Cinque calici colmi di vino alzati all’unisono… Il piatto di bresaola apposta per me… Sognare di essere…

La giornata mondiale di stoc***o

Una volta il mio capo, alla lettura dell’ennesima circolare ministeriale sulla giornata di questo o quello, sbottò dicendo qualcosa di irripetibile sull’esiguità dei giorni del calendario rispetto alla fantasia dei burocrati. E sto parlando di tipo 15 anni fa. Ora le ricorrenze sono aumentate in modo smisurato! Quel mio vecchio capo, pace all’anima sua, ci…

I miei primi (quasi) 50 anni

Ho ripetuto centinaia di volte che quest’anno non farò gli anni perché devo compensare l’anno che mi è stato “rubato” a causa della pandemia. Ma il tempo passa inesorabile, anche se io dico di no. Quindi, volente o nolente, quest’anno arrivo a cifra tonda, giro di boa, scavallo il numero fatidico, e devo farmene una…

Equilibrio… questo sconosciuto

L’equilibrio è qualcosa di strano, quasi impercettibile, sostanzialmente irraggiungibile. L’equilibrio è questione di un attimo, una frazione di secondo, e la frazione successiva devi ricominciare a inseguirlo. La ricerca dell’equilibrio è una battaglia che non finisce mai. Mai abbassare la guardia. Tenere lo sguardo fisso sull’obiettivo, senza permettere a qualcosa o qualcuno di distrarti. Non…