il trolley rosa confetto

Quando mi sono separata ho acquistato un trolley color rosa confetto di quelli che scivolano su 4 ruotine senza fare fatica alcuna: misura week-end o week-end lungo. Il significato simbolico dell’acquisto era chiarissimo: ora inizio a girare come dico io, in rosa, con me stessa o con le mie amiche ma come dico io. Pochi…

Heaven

<<No! A quei due giovani è successo qualcosa di terribile, una cosa tristissima e molto dolorosa>> rispose Kojima guardandomi dritto negli occhi, con una voce che sembrava venire dal profondo dell’anima. <<Ma alla fine sono riusciti a superarla insieme, restando uniti, e per questo vivono nella felicità più grande che esista. Si sono lasciati alle…

Ho preso tutto? Cosa ho dimenticato di fare?

Dunque, faccio mente locale sulle robe che assolutamente non devo dimenticare di portare in viaggio e, al contempo, l’elenco delle cose che devo fare in casa prima di inforcare l’autostrada e dire ciao ciao ai figli. Lo ammetto, le partenze mi mettono sempre un po’ alla prova perché la Kriss-organizzatrice non riesce proprio a mettersi…

Incasso da regina

Incasso, è una vita che incasso. La prima delusione ti scotta molto poi, man mano che si accumulano, ti scottano un pochino meno e sembra che sia normale, parte del gioco, ordinario, fisiologico, prendere sportellate in faccia (per non usare un’altra colorata, un po’ volgare ma estremamente efficace, metafora). E gli anni passano. Fino al…

Che coss’è l’amor

“Che coss’è l’amor“, cantava il mio conterraneo a ritmo di samba o giù di lì. Che coss’è l’amor chiedilo al vento che sferza il suo lamento sulla ghiaia del viale del tramonto Vinicio Capossela, 1994 “Che cos’è l’amore? “, mi chiedo io, nonostante abbia l’età per essere colei che dà risposte, piuttosto che fare domande….

il mio piacere, il mio potere

All’inizio dell’anno sono stata a Valencia con un’amica e tra una passeggiata e un aperitivo, una tapas e una paella, ci siamo trovate davanti ad un sexy-shop. Nulla a che vedere con l’idea tipica di sexy shop del passato: niente vetrine oscurate, niente entrate segrete, nulla che facesse pensare a un luogo sporco o da…

Il make-up, la quarantena e YouTube

Uno dei miei rifugi per superare i momenti difficili è il make-up. Da sempre. Quando facevo l’università e dovevo affrontare un esame particolarmente ostico, mi davo carica comprando un nuovo rossetto e agli appelli mi presentavo immancabilmente con la manicure appena fatta. Lo scorso anno poi, in preda ai dubbi pre, durante e post separazione,…