il trolley rosa confetto

Quando mi sono separata ho acquistato un trolley color rosa confetto di quelli che scivolano su 4 ruotine senza fare fatica alcuna: misura week-end o week-end lungo. Il significato simbolico dell’acquisto era chiarissimo: ora inizio a girare come dico io, in rosa, con me stessa o con le mie amiche ma come dico io. Pochi…

caffè

Ti guardo quell’attimo in più, che mi porta lontano da qui. Siamo seduti al tavolino del bar, sorseggiando un caffè, e io guardo le tue labbra. Penso a come come sarebbe baciarti. Ci penso così a lungo che perdo il filo del discorso. Oggi fa molto caldo.

Kriss, come va?

Cristina come va? In generale? bene, grazie. Stasera? di merda, grazie. Ho mangiato dei gamberi favolosi in una pessima location, un ristorante costretto ad ospitare un performer che crede di sapere cantare quando, in realtà, ha ucciso nell’ordine Fabio Concato, Lucio Battisti e Santana. Ho ricevuto una notizia che, sebbene non inaspettata, rende credito ai…

Buona festa della Donna

A me la mimosa non piace. Adoro il giallo ma la mimosa è un fiore che non apprezzo e il suo profumo per me è puzza. Quindi, da sposata, ogni anno vicino all’otto marzo mio marito mi diceva: “allora sei sicura? non la vuoi la mimosa? non è che poi ti arrabbi se non la…

Il make-up, la quarantena e YouTube

Uno dei miei rifugi per superare i momenti difficili è il make-up. Da sempre. Quando facevo l’università e dovevo affrontare un esame particolarmente ostico, mi davo carica comprando un nuovo rossetto e agli appelli mi presentavo immancabilmente con la manicure appena fatta. Lo scorso anno poi, in preda ai dubbi pre, durante e post separazione,…