Vorrei

Vorrei una carezza,un soffio sul cuore.Vorrei qualcosa di dolce,un fiore oppure il gelato.Vorrei un biglietto scritto a mano,vorrei la promessa che ci sarai.Vorrei un bicchiere di vino,bianco, fresco e con le bollicine.Vorrei un sorriso, un abbraccio.Vorrei non sentirmi sola.Vorrei che mi amassi,così come sono,lunatica e insicura,distante e arrabbiata.

Compagni di Letto

L’orsacchiotto della foto si chiama Gunter e proviene da Berlino. Esatto, l’Orso di Berlino. Mi fu regalato nel 2001 da coppia di amici gravidi e da allora Gunter, nome tipicamente tedesco almeno nella mia testa e ispirato al barista di Friends, dorme nel mio letto. Ebbene sì, ho 50 anni e dormo con il pupazzo…

LA MIA PERSONA

L’esperienza dell’iscrizione al sito di incontri si sta trasformando in un’occasione per fare chiarezza dentro di me e conoscermi un po’ meglio. Mi sono trovata a rispondere alla domanda: “tu cosa cerchi?” “com’è l’uomo che vuoi?” e lì per lì non avevo le idee molto chiare. So cosa non cerco: non mi interessa trovarmi un…

Il bicchiere mezzo pieno

Rido. Rido perché penso a quello che ho, quindi rido. Ho un massaggio relax sul mio corpo e mi ha rigenerato. Ho un bicchiere di vino bianco, fermo e una bottiglia per riempirlo di nuovo quando avrò bevuto. Ho una cena deliziosa che stanno preparando di là in cucina per me. Ho un appuntamento per…

La Solitudine

La solitudine è il mio stato naturale, ora l’ho capito. La solitudine è la compagna costante della mia vita. Io non so cosa significhi avere qualcuno al proprio fianco, se escludo mio fratello che, per l’appunto, era un fratello quindi aveva comunque la sua vita intensa oltre il nostro rapporto. Me ne rendo conta ora,…

A pezzi

Inverto le parole mentre parlo. Non ricordo le cose. Sbaglio a girare nella mia città che conosco da 50 anni. Bevo troppo vino. Dormo troppo poco. Mangio male. Quando mangio. Spendo soldi in cosmetici. E mi trucco poco. Compro biglietti del treno per Milano. E poi mi ammalo. Passo troppo tempo in ufficio. Confondo Mirò…

El Dia de los Muertos

La festa dei morti non è mai stata una delle mie giornate preferite per ragioni legate al mio compleanno. Dato che io faccio gli anni il primo novembre, che è sempre festivo, molto spesso da bambina lo trascorrevo non a mangiare pasticcini con gli amici e i palloncini, ma accompagnando mia madre al cimitero. Già…