Ma la crema solare mi serve ancora?

Prima della quarantena, quando il Coronavirus sembrava una roba solo cinese, ho fatto un ordine online di prodotti cosmetici e, dato che mi avvicinavo allo soglia per avere le spese di spedizione gratuite, il sistema mi ha proposto di acquistare un ulteriore articolo, oltretutto in sconto: “Spray solare alta protezione viso e corpo 30 SPF“.

Dai che mi fa comodo il solare!” ho pensato improvvida e, mentre cliccavo “aggiungi all’ordine”, mi immaginavo indaffarata nel running all’aperto in maniche corte e tatuaggi al vento ma ben protetti con la crema solare!

Poi c’è stato il lockdown e lo spray solare è rimasto intonso sulla mia scrivania.

Sarebbe già una storia triste così se, settimana scorsa, non avessi deciso di riappropriarmi di uno spazio al sole. Ho pulito il mio misero balcone tipo pulizie-di-primavera-della-zia-Pina e ho sistemato lo spazio per i gatti (le lettiere, per capirci!) da una parte; infine ho messo in balcone uno sgabello giallo sul quale posso godermi il sole del mattino.

Domenica mattina ho preso il caffè in balcone. Al sole. Guardando il parco. Ovviamente dopo essermi spruzzata sul viso e sulle braccia il mio nuovo spray solare non più intonso.

Ho vissuto un attimo di serenità, un momento di quelli normali che in talune circostanze diventano speciali. Il sole mi scaldava. Il caffè mi svegliava. La crema solare mi proteggeva. Ahhhh che bella sensazione.

Poi è venuto a piovere.

Fine della triste storia della mia crema solare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...