La mia vita è uno scarabocchio

il

Da che ho memoria, scarabocchio.

Se ho una penna in mano devo tracciare, lo faccio sovrappensiero, scarabocchio disegni infantili e inguardabili oppure riproduco citazioni.

E scrivo.

Da che ho memoria riempio quaderni e agende; da ogni viaggio torno con quaderni scritti e nuovi quaderni intonsi. Tornavo, almeno; nell’armadio ho ancora i quaderni acquistati al Museo Van Gogh ad Amsterdam che attendono una storia.

E cosa me ne faccio di tutte questa carta? nulla. Molta finisce nella raccolta differenziata, altra rimane relegata nei cassetti e quando riordino, riapro le vecchie storie e rinfresco la memoria.

Io sono una persona che tende a dimenticare; è per questo che ho il perdono facile. Ma ogni tanto è terapeutico portare alla memoria le sensazioni provate in una certa situazione, belle e brutte, per capire cosa è importante e cosa è meglio evitare.

Scrivere mi aiuta a mettere su carta cosa provo, mi obbliga a rifletterci in quel momento preciso, mentre sto vivendo quelle sensazioni. Poi la vita va avanti e si dà meno importanza alle ferite, alle sensazioni negative, alle delusioni e tutto viene annebbiato dalla quotidianità, reso meno evidente, ma ancora lì pronto a causare danni anche a distanza di anni.

Siamo ciò che è uscito dalla lotteria genetica dei nostri genitori biologici, più tutti i tasselli delle esperienze della nostra vita; ogni tanto occorre dare uno sguardo al passato e individuare i passi falsi, per non ripeterli più (oppure ripeterli, ma consapevolmente).

Lo scarabocchio è talmente parte di me che dalla carta sono passata alla pelle e ogni anno aggiungo disegni e massime sulle mie braccia, sulle mie gambe, sulla mia schiena,.. sicché mi ha fatto molto ridere questa scena di “La Pazza Gioia” di Paolo Virzì.

La pazza gioia, il suggerimento di Beatrice si addice pure alla sottoscritta

La pazza gioia, film di Paolo Virzì, è un film meraviglioso su due donne, effettivamente un po’ pazze, che fanno un viaggio insieme; qual il trailer, ma davvero, è una poesia, cercatelo e fatevi un regalo di un paio d’ore.

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. @Oenopides ha detto:

    Io invece disegno labirinti … che alla fine non hanno più un’entrata e un’uscita. Un po’ la mia vita .

    "Mi piace"

    1. Kriss ha detto:

      emblematico… 🤔

      Piace a 1 persona

      1. @Oenopides ha detto:

        Allucinante vorrai dire…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...