La giornata mondiale di stoc***o

il

Una volta il mio capo, alla lettura dell’ennesima circolare ministeriale sulla giornata di questo o quello, sbottò dicendo qualcosa di irripetibile sull’esiguità dei giorni del calendario rispetto alla fantasia dei burocrati.

E sto parlando di tipo 15 anni fa.

Ora le ricorrenze sono aumentate in modo smisurato! Quel mio vecchio capo, pace all’anima sua, ci aveva visto un po’ giusto, ma nemmeno lui avrebbe potuto prevedere ciò a cui abbiamo assistito poche settimane fa:

La giornata internazionale del ciclo mestruale!

Io allibita, non potevo crederci!

Un giorno in un anno per ricordare che le donne mestruano. Quando mediamente una donna, in un anno, mestrua 50 o 60 giorni e non può non ricordarselo; se le va bene non ha i crampi alla pancia o il mal di testa, ma, anche volendo, non può ignorare il sangue che fuoriesce dalla vagina per 4 o 5 giorni di fila (la tizia che ha corso la maratona con il ciclo senza utilizzare tamponi o assorbenti l’ha fatto, ma a mio modesto parere è stato uno spettacolo indecoroso).

Quindi siamo d’accordo che il ciclo è una roba schifosa? siamo d’accordo che nel migliore dei casi hai 4 giorni di sbattimento, ma sono frequenti dolori anche forti tipo emicrania, quando non intervengono malattie specifiche che peggiorano la situazione? Lo sapete che ci sono donne che non riescono a lavorare quando hanno il ciclo? non sono bazzecole, può essere molto pesante.

Ora la mia domanda è: perché diavolo a qualcuno, maschio tra l’altro, viene in mente di “celebrare” il ciclo mestruale con una, a suo dire, opera d’arte? un murale per la precisione.

Pare che ci sia un artista italiano che ama dipingere la Madonna come una delle Kardashian e ne ha fatta una versione con le mutande sporche di sangue; ma lui le ha mai sentite le madonne che partono quando ti accorgi che ti è venuto il ciclo in anticipo e hai sporcato i vestiti?

Non pago, il sedicente artista ha fatto un’altra opera con lo stesso soggetto, mutande e sangue, ma con una diversa donna che non può permettersi il pool di legali della Kardashian.

Chissà se questo artista sa come si smacchia il sangue dai vestiti. Non credo che abbia paura di sporcare lenzuola, coprimaterasso e materasso quando si corica. Non penso neppure che ci siano dei giorni del calendario in cui evita di indossare i suoi pantaloni preferiti. Ha limitazioni quando va in piscina?

Mio parere puramente personale: Caro artista hai pisciato fuori, il ciclo mestruale non è arte, è un’immane rottura di coglioni e se tu ne avessi parlato per 2 minuti con una donna qualunque lo sapresti benissimo.

Ok, ci hai provato, e ora che hai toccato l’argomento parliamone seriamente:

  1. Lo smaltimento di assorbenti e tamponi usati è un problema serio, ragione per cui bisognerebbe incentivare l’uso di dispositivi ecologici, come le coppette mestruali oppure gli assorbenti riutilizzabili.
  2. Qualunque dispositivo si decida di usare, ecologico o no, si tratta di un bene essenziale, sfido chiunque a sostenere il contrario, e come tali devono essere venduti ad un prezzo ragionevole e con l’iva più bassa.
  3. Educazione sessuale, fin dalle classi minori, massimo dalle scuole medie. Occorre normalizzare il ciclo mestruale come tema, per sapere cosa sia, non per forza vedere mutande sporche (seppur disegnate).
  4. La maggior parte delle donne ha imparato, alle volte faticosamente, a convivere con il ciclo mestruale: ma questo non significa che sia giusto star male e soffrire. Credo che, per i casi più gravi, dovrebbero essere previsi appositi giorni di riposo, diversi dalla malattia.
  5. Infine, la metto per ultima ma ultima non è: tutte le battutine idiote sull’acidità delle donne quando hanno il mestruo sono fuori luogo e ignoranti. Evitatele e farete più bella figura, che se certi uomini sanguinassero 5 giorni al mese penserebbero di morire, ogni mese.

Bisogna imparare a parlare correttamente di ciclo mestruale, soprattutto ai più giovani.

Fine del post sullo schifido argomento, che se anche ho cercato di edulcorare con la foto della mia gattina, rimane uno schifido argomento,

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. @Oenopides ha detto:

    Vedo che hai notato anche tu che ormai ogni giorno c’è qualcosa da commemorare… Onestamente non ci bado ormai se non per argomenti veramente validi. Ho sofferto tanto fra cisti ovariche e periovatiti per via del mestruo…che sono ben felice di essere entrata in menopausa guarda… argomento schifoso? Oneroso direi …

    "Mi piace"

    1. Kriss ha detto:

      ma infatti!!!
      se fossero gli uomini ad avere il ciclo avrebbero già sperimentato cure efficaci per renderlo più vivibile, SICURO!!

      Piace a 1 persona

      1. @Oenopides ha detto:

        Per forza! Se al primo segno di raffreddore sono come degli zombie… che ci vuoi fare… noi siamo quelle che son dure a cedere si è sempre saputo ! Dai… ci han fatto il Moment rosa! Dura un moment ma per noi vale un giorno intero 🤸🏻‍♀️🤸🏻‍♀️🤸🏻‍♀️

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...