Un metro alla volta

Nel rugby due squadre di 15 giocatori si sfidano a portare la palla dall’altra parte del campo. La sintesi del rugby è talmente semplice da rubare un sorriso. Ma non crediate che un’essenza semplice si traduca in un’azione facile. Se avete mai visto in televisione una partita di rugby, magari dove si affrontano due nazionali…

Scherzi dell’età

Quando ero un’adolescente ero davvero una rompiballe. Dopo l’instupidimento per una nota band inglese nel periodo delle scuole medie (era stupido il mio modo di essere fan, non la band inglese :-), ho iniziato la mia personale fase “sono arrabbiata col mondo lasciatemi stare solo io conosco la verità“. Vestivo con le t-shirt di mio…

Viaggiare da sola

Viaggi da sola quando stai bene con te stessa ma non stai bene con la persona o le persone che hai accanto

L’agenda

Io uso l’agenda. Quella di carta, giornaliera o settimanale a seconda di come mi ispira l’anno in arrivo, ma con carta di buona qualità perché uso colori, evidenziatori, pastelli, pennarelli. Nell’agenda appunto gli acquisti, le scadenze, le tasse da pagare, le altre cose che devo ricordare; ci scrivo anche gli appuntamenti, la data di quando…

di vacanze e fughe al mare

Per una serie di motivi che vanno dal disinteresse dei miei figli per il mare al timore di prendere un aereo e frequentare un hotel in tempi di pandemia, passando per i costi lievitati e qualche altro dettaglio che intendo sorvolare, quest’anno non farò delle vacanze, diciamo, tradizionali: niente sveglia all’alba dell’intera famiglia per la…

Di ricordi, mare, giovinezza, smagliature e consapevolezza

Alcuni giorni fa ho riesumato una vecchia scatola di fotografie, di quelle nate sulla pellicola e stampate, cercando tracce del mio passaggio sull’isola di Barbados, anno 1997. Di quella vacanza ricordo, ovviamente, il mare piatto e caldo di una costa e le onde alte metri dell’altra; la bandiere del paese, bella come quella di un…

Date retta ai tatuatori

Immaginate di entrare in uno studio di tatuaggi a chiedere che vi venga inchiostrato in modo permanente sulla pelle il nome o l’iniziale del vostro partner; nel frattempo immaginate anche dei tenerissimi cuoricini che vi fanno da cornice. Se siete entrati in uno studio serio, vi sentirete rispondere con un categorico e sonoro NO. Potete…

La mia vita a testa in giù

Non è mia intenzione generalizzare ma la maggior parte delle persone svolge la propria vita in questo ordine: finisce la scuola, si diploma o si laurea; cerca un lavoro o avvia un’attività o comunque cerca un modo per guadagnarsi da vivere e nel frattempo, si spera, conosce partner finché non trova la persona con cui…