Un metro alla volta

Nel rugby due squadre di 15 giocatori si sfidano a portare la palla dall’altra parte del campo. La sintesi del rugby è talmente semplice da rubare un sorriso. Ma non crediate che un’essenza semplice si traduca in un’azione facile. Se avete mai visto in televisione una partita di rugby, magari dove si affrontano due nazionali di livello simile, avrete visto quanto spesso l’azione sia interrotta.

Parti, ti bloccano, sfondi, riparti, passi la palla a un compagno, o almeno ci provi, e il più delle volte sei di nuovo fermo e la palla riparte dal centro della mischia.

Ogni metro è sangue e sudore; ogni passo guadagnato è un passo in meno verso la meta e gli ultimi centimetri sono i più intensi, i più sofferti, i più dolorosi.

E’ uno sport durissimo che richiede una disciplina di ferro, una corazza di acciaio, la concentrazione sulla meta, letteralmente, e la forza di affrontare tutto il campo fino l’ultimo metro.

Io non gioco a rugby, non letteralmente perlomeno, ma in questi giorni sto giocando la mia personale partita della vita e sto correndo, palla alla mano, quell’ultimo fatidico metro, il metro più sudato di tutto il campo.

Ho intenzione di attraversare la linea di meta e schiacciare la palla a terra con un tonfo clamoroso, nonostante i lividi, le lacrime, le paure.

Poi avrò il mio terzo tempo.

Comunque vada, verrà il tempo di brindare.

Aviva Stadium Dublino – 10 febbraio 2018 – Sei Nazioni

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. clmfnc72b63f257v ha detto:

    È una bella metafora krisss, nella vita spesso occorrono elmo,scudo e lancia!in bocca al lupo per la tua metà!!

    "Mi piace"

    1. Kriss ha detto:

      viva il lupo 😇

      "Mi piace"

  2. fravikings ha detto:

    E’ uno sport molto molto spettacolare che spero, prima o poi, abbia la visibilità che merita.

    "Mi piace"

    1. Kriss ha detto:

      visto allo stadio poi è uno spettacolo ma lo apprezzi se lo capisci e non è banale capirlo.
      ecco perché credo che non diverrà mai uno sport di massa

      Piace a 1 persona

      1. fravikings ha detto:

        Basta solo lo spettacolo HAKA dei Maori. Un giorno mi piacerebbe vederlo dal vivo.

        Piace a 1 persona

      2. Kriss ha detto:

        te lo consiglio. io lo vidi nello stadio a Lione nel mondiali in Francia nel 2007.
        32 mila persone a guardare e non volava una mosca! da brividi

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...