Inciampo sulla via del nuovo anno

Mi sono ripromessa che il 2022 sarà l’anno della leggerezza; nel lavoro, nel tempo libero, in ogni momento.

Mi sono ripromessa di non contare più i giorni e le settimane da quando mio fratello non c’è più, perché amplifica il dolore e io non ne ho bisogno.

Ho interrotto la psicoterapia perché, se ho sfangato il natale senza imbottirmi di Xanas, allora posso superare ogni cosa, letteralmente.

In settimana sono tornata alle camere ardenti, dove quasi 6 mesi fa ho salutato mio fratello, e mi sono scoperta anestetizzata alla morte.

Eppure ci sono attimi, momenti, in cui rischio il crollo feroce e lo devo accettare.

Quando mio fratello, lo scorso agosto, mi ha detto che stava per morire, che i medici gli avevano dato un mese massimo di vita (furono 10 giorni), abbiamo pianto insieme e poi gli ho detto che avremmo usato quegli ultimi giorni per fare le cose cha amavamo fare, tipo rivedere film iconici e ascoltare i Dream Theater col volume a stecca.

Io ero disperata, non riuscivo a capire, avevo una paura fottuta di non riuscire a vivere senza di lui e gli ho detto letteralmente che io senza lui non potevo fare nulla. Ricordo di avergli detto “io ho fatto tutto quello che ho fatto perché ho sempre saputo di avere te a coprirmi le spalle, non avrei combinato nulla senza di te” e lui ha detto che avrebbe fatto qualunque cosa per non lasciare me e sua moglie e mi ha virtualmente affidato alla famiglia di lei.

Ora ho il chiodo fisso e mi chiedo cosa pensasse in quei ultimi giorni di vita.

Quando io e sua moglie eravamo impietrite, inconsapevoli, ignare e gli amici lo passavano a salutare e ci siamo bevuti il Sagrantino e poi il Masseto.

Come pensavi Danny? Hai capito quanto ti amassimo?

by Kriss

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. @SinusRoris ha detto:

    Sei entrata nella fase del “ Dany il mio dolore è sordo ma la tua voce la sento più vicina di sempre” … ciotola di gelato e frutti di bosco(mirtilli? sambuco? ) … fanno di un bene…😘

    Piace a 1 persona

    1. Kriss ha detto:

      mirtilli delle mie montagne che padre mi porta in agosto e io congelo poi passo in tegamino con cucchiaio di zucchero e scaldo veloce veloce 😔

      Piace a 1 persona

      1. @SinusRoris ha detto:

        Sono resuscitata dopo quello che ho letto… mio padre mi portava l’insalata matta cioè la cicoria cioè il tarassaco, cioè la cioè i giri di campagna che sono le anche bietole selvatiche… insomma le erbe matte!Ognuno al padre che si merita secondo me!!!!😍😍

        Piace a 1 persona

  2. Kriss ha detto:

    un abbraccio 🥲

    Piace a 1 persona

  3. LatteScaduto ha detto:

    Non oso pensare a quanto possa essere struggente una situazione come quella. Mi fa star male anche solo il provare a immaginarlo e mi rendo conto che arrivo sì e no a 1 decimo di ciò che sarebbe la realtà.

    Piace a 1 persona

    1. Kriss ha detto:

      il problema è che quando ci sei in mezzo, in un modo o nell’altro, lo devi passare

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...